page loader

Articolo del nostro Blog

Quanto costa un sito web?

3 January 2018
|
Costo sito web

Ti stai chiedendo qual è il giusto costo di un sito web? Hai già visionato un sacco di prezzi ma non sai farti un'idea di quale possa essere quello più corretto? Bene, mettiti comodo. In questa pagina cercheremo infatti di offrirti una panoramica di cosa influisce effettivamente sui costi di realizzazione e di mantenimento di un sito. 

A cosa serve un sito web?

Iniziamo intanto riformulando la domanda in maniera più corretta: non "quanto costa un sito web?" ma "quali obiettivi desidero raggiungere con il mio sito?". La prima cosa che devi capire è a cosa ti serve il sito che hai mente, perché il suo scopo determinerà il suo costo. Se ad esempio desideri raggiungere gli utenti con contenuti informativi sempre nuovi potrebbe servirti un blog; se vuoi vendere prodotti attraverso il canale online hai bisogno di un e-commerce; se hai un piccolo esercizio commerciale che ambisce a farsi conoscere nella zona ti occorre probabilmente una efficace Landing Page, e così via. Devi tenere presente che l'investimento che farai dev'essere commisurato all'idea che ti muove.

Creare un sito web: CMS e Framework

Gli sviluppatori possono creare siti web principalmente in due modalità:

  1. utilizzando un CMS, come Wordpress, Joomla o Magento;
  2. utilizzando un Framework.

Anche se non sai esattamente cosa sono i CMS, probabilmente ne avrai sentito parlare. Si tratta di pacchetti software spesso scaricabili gratuitamente (Open Source), grazie ai quali è possibile sviluppare un sito web anche senza conoscere alcun linguaggio di programmazione. Realizzare un sito con un CMS è quindi assai più economico, ma è anche (spesso) un’operazione più dilettantistica. Infatti, a meno che lo sviluppatore cui ti rivolgi non sia un esperto di un dato CMS (e sia dunque in grado di agire direttamente sul codice sorgente per costruirti il sito su misura), il prodotto finale non potrà godere di un elevato grado di flessibilità e di personalizzazione. Il tuo sito risulterà quasi inevitabilmente di qualità inferiore, con conseguenze sulla reputazione presso i motori di ricerca. I Web Framework rappresentano generalmente, da questo punto di vista, una migliore garanzia. Si tratta degli strumenti più avanzati e professionali oggi disponibili per la realizzazione di un sito web. Sono applicativi implementabili che solo un vero programmatore può gestire. Se non si è degli esperti conviene lasciar perdere. Questo comporta una maggiorazione nei costi del prodotto finale (un prodotto più “artigianale”), ma allo stesso tempo anche una più alta garanzia di qualità.

Noi di WebAsk abbiamo costruito e messo a punto un Framework proprietario che aggiorniamo e miglioriamo costantemente, e che utilizziamo per la realizzazione dei nostri progetti. Perciò è opportuno precisare che i prezzi che indicheremo nel seguito di questo articolo si riferiscono alla realizzazione di siti web attraverso l'utilizzo di un Web Framework.

Costi di base di un sito web

Ci sono dei costi di base che dovrai sostenere a prescindere dal sito che hai in mente di realizzare e dalle modalità di sviluppo che sceglierai:

  • parcella del programmatore o dell'agenzia cui ti rivolgerai. È il prezzo del sito in senso stretto, e dipende da diversi fattori. Ne parleremo in seguito trattando delle varie tipologie di siti;

  • acquisto del dominio. Per comprare un dominio web è necessario pensare un nome di dominio (ad esempio "webask") che non sia stato ancora acquistato da altri, e scegliere un'estensione (.it, .net, ecc.). Tieni presente che il nome che sceglierai avrà una certa importanza in ottica di ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO). Sarebbe perciò opportuno fare preventivamente un'analisi delle parole chiave con le quali vuoi essere trovato dagli utenti. L'acquisto e il mantenimento del dominio ha un costo di circa 10 € l'anno;
  • spese per infrastrutture informatiche (servizi di hosting). Questa voce di spesa riguarda il luogo fisico in cui il sito verrà ospitato ("hostato"). I servizi di hosting possono risultare più o meno affidabili, e si consiglia vivamente di non cercare di risparmiare su questa voce di spesa. In ogni caso, è fondamentale che tu esegua frequentemente un backup dei dati del tuo sito, di modo da evitare tragici inconvenienti (fino alla completa compromissione del sito). "Hostare" un sito ha un costo variabile, a seconda del tipo di sito ma soprattutto della mole di traffico. Per capirsi: l'hosting di un blog di successo che fa milioni di visite al mese costerà assai di più di quello di uno che ne fa un misero centinaio. Già dall'esempio puoi capire che l'aumento del costo del servizio di hosting è proporzionale alle tue possibilità di guadagno, e non te ne devi preoccupare. Per partire, comunque, è opportuno mettere in conto dai 100 ai 200 € l'anno.

Fattori generali che determinano il costo di un sito

I costi per la realizzazione di un sito web dipendono essenzialmente da due fattori:

  1. grado e tipo di interazione con l'utenza;
  2. presenza dell'aspetto gestionale e sua complessità (possibilità di gestione di contenuti più o meno articolati da parte del cliente).

Vediamo adesso in quale misura il prezzo delle principali tipologie di sito web viene influenzato da questi due fattori.

I prezzi che indicheremo riguardano il costo di partenza per avere un sito con le caratteristiche base proprie di ciascuna tipologia, caratteristiche che trovi elencate nella nostra Home Page. Per qualsiasi informazione aggiuntiva o preventivi specifici, non esitare a contattarci!

Principali tipologie di sito web: cosa sono e quanto costano

Landing Page

Una Landing Page è una singola pagina web in HTML. Ti consigliamo una Landing Page se, ad esempio, vuoi limitarti a fornire un biglietto da visita per il tuo esercizio commerciale, oppure se intendi semplicemente presentare un prodotto particolare ai tuoi possibili clienti. Sempre più persone, infatti, fanno una ricerca online prima di decidere in quale negozio andare o a quale professionista rivolgersi, e una pagina contenente l'indirizzo e i contatti della tua attività può risultarti molto utile.

Una Landing Page ha costi molto ridotti, perché non prevede nessun tipo di interazione con l'utenza né alcuna possibilità di intervento sui contenuti da parte del cliente (assenza dell'aspetto gestionale). Per ogni singola modifica dei contenuti della pagina dovrai perciò sempre affidarti a un programmatore.

Il costo di partenza di questa soluzione è di circa 500 €.

Sito web statico

Un sito web statico è un insieme di pagine HTML. Ti consigliamo un sito statico se non hai necessità di aggiornare spesso i contenuti, ma allo stesso tempo non ti è sufficiente una singola pagina che funzioni da biglietto da visita. Se l'articolazione dei tuoi contenuti necessita di più pagine statiche, questa soluzione è quella che fa al caso tuo.

Le pagine di questo tipo di sito non prevedono nessuna interazione con l'utenza. Anche qui, l'aspetto gestionale da parte del cliente è assente. Non potrai aggiornare autonomamente i contenuti del tuo sito, e dovrai dunque sempre affidarti a un programmatore per ogni singolo cambiamento.

Il prezzo di partenza per un sito di cinque pagine è di circa 800 €.

Sito web dinamico

Il sito web dinamico è la soluzione per cui opta la maggior parte delle persone. Si tratta di uno strumento flessibile, adatto per una varietà di usi. Può prevedere un certo grado di interazione con l'utenza (per esempio nella forma dei commenti a un blog), e la gestione dei suoi contenuti è affidata completamente a te. Puoi modificarli a tuo piacere, di rado o di frequente, senza dover mai scomodare un programmatore. Chi costruisce il sito ti mette a disposizione uno strumento di lavoro, il resto tocca a te (o al copywriter cui ti vorrai affidare).

Mentre il numero di pagine di cui è composto un sito web statico è limitato (ricorda: ogni singola pagina è stata compilata da un programmatore), in un sito web dinamico sei tu a decidere senza restrizioni il numero di pagine di cui vuoi sia composto il tuo sito (ne scrivi tu, quante e quando vuoi).

Il prezzo di partenza di un sito web dinamico è di circa 1200 €.

E-commerce

L'e-commerce è letteralmente un negozio online. Si tratta di una piattaforma che non si limita a mostrare i prodotti in vendita, ma che, per l'appunto, li vende. Per questo il grado di interazione con l'utenza è considerevolmente alto. Il proprietario di un e-commerce non può certo dirsi contento di ricevere una marea di visite se poi gli utenti non comprano nulla. Entrano nel negozio, ma ne escono a mani vuote. L'utente deve esser portato a comprare, a fare qualcosa sul sito (quel qualcosa per cui il sito esiste). Nella gestione di un e-commerce conta molto meno il numero delle visite rispetto al loro tasso di conversione (in quale percentuale gli utenti che mi visitano compiono l'azione che io voglio loro compiano?).

L'articolazione dei contenuti può risultare più o meno complessa, secondo le esigenze. Trattandosi di una attività commerciale, i contenuti devono poter essere modificati direttamente da te, e per mettere in vendita un nuovo prodotto non dovrai affidarti a nessun programmatore.

Il costo di partenza di questa soluzione è di circa 2000 €.

Costi variabili per la realizzazione di un sito

Nella realizzazione di un sito web ci sono dei costi variabili, di cui non abbiamo parlato qui perché sono difficilmente preventivabili:

  • servizi fotografici;
  • acquisto di diritti per l'utilizzo di materiale da inserire nel sito;
  • realizzazioni grafiche (banner, loghi).

Questi infatti dipendono in senso stretto dal tipo esatto di sito web da realizzare. Tieni presente, poi, che potresti decidere di fornire tu stesso questi extra, sia perché già ne disponi sia perché decidi di commissionarli a qualcuno di esterno (e insomma non al programmatore del sito o a chi ne cura i contenuti).

Costi aggiuntivi per la gestione di un sito

Per la gestione e il mantenimento di un sito possono esserci infine dei costi aggiuntivi. Accenniamo qui ai due principali:

  • stesura di contenuti di qualità, in grado di dare visibilità al tuo sito (copywriting e SEO);
  • sponsorizzazione dei contenuti attraverso strategie mirate (social media marketing, campagne e-mail, servizi sms).

Ovviamente, se hai tu stesso le competenze necessarie per svolgere queste operazioni non dovrai pagare niente. Ma tieni presente che si tratta di due punti molto importanti, che possono avere un ruolo determinante per la visibilità del tuo sito. Cosa te ne faresti di uno spazio online che raccoglie solo le visite dei tuoi parenti stretti o della cerchia dei tuoi amici?

Conclusioni: affidarsi a professionisti

Per questo è molto importante realizzare un sito, e semmai gestirlo, affidandosi a professionisti del settore. Il classico cugino smanettone potrà mettere in piedi il tuo sito, magari usando un CMS come Wordpress, ma non potrà garantirti un prodotto di pari qualità. Un professionista è in grado di fornirti un sito costruito su misura, tuo cugino no.

Tieni sempre presente questo principio cardine: non si tratta solo di creare un sito web, ma di ottimizzarlo e limarlo per renderlo appetibile agli utenti e ai motori di ricerca. Si tratta insomma di realizzare un buon sito web. Per quanto poco tu possa spendere, quei soldi saranno buttati via se poi nessuno dovesse trovare il tuo sito. Cerca dunque di prestare attenzione anzitutto alla qualità del servizio offerto, e solo poi valuta i prezzi. Ne verrai ripagato in risultati.

Articoli correlati

Scrivere per il web: web content editing e copywriting

28 Jun 2017
image

Non si tratterà di una ricetta da seguire passo passo, ma di linee guida per costruire un articolo che possa attirare potenziali lettori.

Approfondisci

Web Marketing e Turismo: Il connubio vincente

28 Jun 2017
image

Quando si parla di Web Marketing per il turismo stiamo trattando uno dei settori più complessi e con maggiore concorrenza del Web. A volte è difficile capire i meccanismi e le dinamiche su cui si basano le strategie di marketing digitale, ma dobbiamo f

Approfondisci

Cookie Law: adeguarsi alla normativa

28 Jun 2017
image

Da alcuni anni in Italia si sta discutendo su come regolamentare le modalità di raccolta di dati sugli utenti da parte dei siti internet. In particolare l'attenzione è rivolta a quei tipi di dati salvati sul dispositivo con cui si accede ad internet, d

Approfondisci